05 dicembre 2013

Age of Barbarian 2 – Aperta la raccolta fondi su indiegogo ! (Indie game – Work in Progress)

001

Se vi era piaciuto il primo Age of Barbarian creato dall’italiana Crian Soft è arrivato il momento di supportare il nuovo e stupefacente capitolo: Age of Barbarian 2 sarà un gioco indie con un mondo esplorabile ancora più grande grazie ad un motore grafico completamente rinnovato. Nuove avventure e cruenti massacri ci attenderanno con la possibilità di utilizzare nuove armi e di cavalcare bestie con una potenza ed una forza incredibili ! E sebbene mi sia lasciato un poco trasportare quello che ha in mente di realizzare l’autore di videogiochi italiano non è molto distante da quello che vi ho appena detto ma per creare un nuovo omaggio al genere Sword and Sorcery che tanto amavamo negli anni '80 e '90 questa volta Crian Soft ha deciso di avviare una raccolta fondi della durata di due mesi sulla piattaforma Indiegogo.

002

L’obbiettivo è quello di raggiungere 12.000 dollari e sebbene non siano poi moltissimi soldi (naturalmente in confronto alle produzioni indie più blasonate sviluppate nel resto del mondo) sono molto importanti per permettere a Crian di dedicarsi completamente allo sviluppo del gioco oltre all’acquisto di hardware e software più professionali, di musiche originali per la colonna sonora e altro ancora (tutte le novità sono descritte sulla pagina di Indiegogo e nel trailer che potrete gustarvi in fondo a questo post oltre che sul sito ufficiale). Naturalmente ogni contributo sarà premiato con gadget esclusivi e i più generosi potranno addirittura entrare a far parte del gioco con modelli tridimensionali di personaggi non giocanti presi da fotografie.

Age_of_Barbarian_2_728X90

Insomma, Crian sembra aver deciso di impegnarsi al massimo per riuscire a realizzare il miglior gioco possibile e vi consiglio caldamente di leggervi tutte le categorie di contributi per scoprire ancora di più su quello che sarà implementato nel gioco solo per ringraziare i supporter del progetto (ho visto cose davvero interessati per chi donerà tra i 60 e i 65 dollari ^^). Ad ogni modo basteranno anche cifre molto meno consistenti per supportare Crian Soft e se saremo in tanti a donare non credo ci vorrà molto per raggiungere i 12.000 dollari richiesti ed assicurarci così la realizzazione di un gioco che affonda le sue radici nel classici videogiochi che tanto adoravamo sul C64 e nei coin-op anni ‘80. Vi lascio quindi con il primo video ufficiale di Age of Barbarian 2 seguito da tutti i link necessari per scoprire di più su questo nuovo titolo made in Italy. Buona visione ! 

Supporta il progetto su Indiegogo.

Sito ufficiale di Crian Soft.


Pubblicità:


Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Ideal! Finalmente riesco a vedere una delle facce dietro age of barbarian...veramente un bel gioco!! 12000 dollari mi sembrano alquanto onesti,per non dire pochi(anche se,suppongo,la maggior parte degli assets del primo capitolo verranno riciclati) e mi auguro che i ragazzi di crian soft raggiungano immediatamente questo traguardo!! Per il resto:ottima l'idea delle rune e della mappa,però si dovrebbe fare qualcosa per dotare i personaggi di skills specifiche e poteri peculiari avanzando di livello!! Il problema del primo capitolo era infatti legato ad una grande ripetitività degli scontri,proprio in virtù di un mancato sviluppo dei personaggi...speriamo che questi elementi "rpg" vengano sfruttati a dovere!! E,poi vorrei dire a Christian che non esistono soltanto titoli come sword of sodan ed i 2 barbarian,nel suddetto ambito ma gli consiglierei di dare un'occhiata anche a titoli come Targhan (che ho citato molto spesso sul tuo blog) oppure arcade maggiormente orientati al platform come il vecchio Torvak the warrior ed il sublime Lionheart...il problema di age of barbarian,nonostante una certa esplorabilità dello scenario era legata alla mancanza di enigmi degni di questo nome ed al fatto che gli scontri avvenissero sempre uno contro uno....la grafica,di buon livello comunque,andrebbe migliorata inserendo effetti ed animazioni atti a conferire al titolo un'aria meno "artefatta"...certi scenari sembrano dei rendering abbastanza grezzi ed è un peccato perchè la direzione artistica è molto ispirata!! In ogni caso,spero che crian ci regali un titolo complessivamente superiore al già più che discreto predecessore!!

nip79 ha detto...

Ho una domanda per Crian Soft: mai pensato di approdare su Steam? Magari anche tramite Greenlight; già il primo Age of Barbarian ne era ampiamente degno, questo secondo da quel poco che si vede sembra esserlo ancora di più... Quella piattaforma riesce a dare una visibilità inimmaginabile a certi titoli della scena indie...