7 novembre 2013

SERENDIPITY – Un puzzle astratto che arriva dalla Francia (free indie game)

SERENDIPITY 2013-11-07 21-14-10-88

Se solitamente il temi preferiti da questo blog sono i giochi di ispirazione retrò e (quando ci sono) i remakes delle vecchie glorie videoludiche non si può però non rimanere incantati dinnanzi a questo gioco freeware realizzato da un team francese composto da Lucas DEVOS, Marie RONNAUX, Benbadis SLIMANI, Frédéric BRICOUT e Hugo NGUYEN DUC che hanno unito le loro forze e capacità tecnologiche per dare vita ad un puzzle game piuttosto originale e innovativo.

SERENDIPITY  

SERENDIPITY è un puzzle game particolare: scopo del gioco sarà esplorare delle composizioni astratte tridimensionali utilizzando una speciale sfera energetica controllata dal nostro mouse. Nel gioco troveremo numerosi oggetti interattivi, ognuno con il proprio scopo nella sfera dell’esistenza che potremo utilizzare come vettori per poter proseguire nel nostro strano ma spettacolare viaggio 3D. Potremo ad esempio farci trasportare da poligoni colorati piuttosto che da sfere in grado di compiere rotazioni nelle spazio facendo però attenzione a non perdere troppo tempo nel concatenare gli eventi pena il ritorno forzato all’ultimo checkpoint raggiunto.

SERENDIPITY 2013-11-07 21-14-33-54

Questo non vorrà dire che non potremo soffermarci ad ammirare i livelli creati dagli sviluppatori: il mondo astratto di SERENDIPITY saprà comunque trovare più di modo per sorprenderci puzzle dopo puzzle ma oltre all’arte questo indie game saprà mettere alla prova anche la nostra capacità di osservazione e qualche volta anche i nostri riflessi. Il gioco salverà in automatico i nostri progressi rendendo disponibili nel menù iniziale i mondi già visitati. Per uscire però dovrete premere ALT+F4 perché a quanto ho visto non c’è altro modo se non la combinazione “di emergenza” di Windows per terminare il programma e tornare al nostro desktop. Il link per il download è disponibile su GameJolt mentre qui troverete il sito ufficiale.

Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

0 commenti: