8 agosto 2013

SWR JST DX: Selective Memory Erase Effect – In anteprima mondiale eccovi il prossimo gioco di Nekomura Games !

SWR JST DX Selective Memory Erase Effect opening 复制

E’ ancora in fase di sviluppo ma visto che il rilascio è previsto per Settembre ecco arrivare su questo blog l’anteprima mondiale di SWR JST DX: Memory Erase Effect, un nuovo e sorprendente videogioco realizzato dalla Nekomura Games (ricordate il bellissimo Buta VX e l’altrettanto ottimo Violet Princess & Frogs from the fire lake ?). E questa volta si cambia genere anche se l’innato gusto dell’autore per il genere RPG si rifletterà anche in questo platform che oltre ad un gameplay votato alla pura abilità amalgamerà anche una storia che ci terrà letteralmente incollati ai monitor dei nostri PC grazie ad una direzione artistica (di stampo retrò) davvero degna della nostra attenzione e di rara bellezza ! Ray di Nekomura Games ha scelto questo blog per annunciare l’imminente uscita di questo gioco inviandoci una versione giocabile che, seppur non completa, ha saputo impressionarci come, sono certo, impressionerà voi quando il gioco verrà rilasciato. Va detto che non sarà un titolo freeware, ma l’autore ci ha informato che il prezzo di SWR JST DX sarà davvero basso così' da poter essere accessibile ad una larga fetta di pubblico (e con la crisi che c’è queste sono cose che fanno sempre piacere !).

SWR JST DX Selective Memory Erase Effect Intro2

Questo sarà poi sarà uno dei primi (se non proprio il primo) gioco commerciale realizzato con l’Arcade Game Studio realizzato dal programmatore spagnolo Bruno R. Marcos che proprio pochi giorni fa ha regalato al popolo del web il giocabilissimo Bruce Lee II, il sequel non ufficiale del picchiaduro a piattaforme che uscì originariamente sul Commodore 64 tanti anni fa.

01 02

Ma cosa troveremo in questo SWR JST DX: Memory Erase Effect ? Beh, pensate ai migliori platform che c’erano ad esempio sul NES ed avrete lo stile grafico delle sequenze action presenti nel gioco: brevi ma numerosi livelli da affrontare con la massima attenzione in un gioco delle parti dove in un tempo non meglio precisato gli esseri umani riuscirono a ricreare artificialmente la logica del funzionamento del cervello umano. Ovviamente i primi ad usufruire di questa svolta scientifica furono gli androidi tra i quali uno di seconda generazione chiamato Etta, poi adottato da una coppia umana cadendo però poco tempo dopo in uno strano stato quasi vegetativo…

05 04

La madre di Etta acquistò disperata un giocattolo (un gatto robot) dotato di un primitivo dispositivo in grado di connettersi alle porte neurali della ragazza cibernetica e tra loro si creò un sorta di profonda amicizia. Durante uno degli esperimenti di connessione un’invasione di origine sconosciuta spezzò quello strano e profondo legame con il risultato che Etta fu catturata da forze armate sconosciute e con il gatto robot, M1MI, colpito da un’esplosione che provocò nel suo cervello una sorta di coma (in realtà l’esecuzione di un software di emergenza per l’auto-riparazione). Ora, con la metà della personalità di Etta scaricata nel suo subconscio elettronico il piccolo robot, applicando patch e routines di correzione dati ripescate dalle sue esperienze precedenti potrà di nuovo ricollegarsi con la rete neurale della ragazza ma questa volta in un modo del tutto nuovo ed inaspettato !

03

Una storia affasciante che potrete godere tra un mondo e l’altro e se da una parte controlleremo il robot contro forze sempre più ostili e difficili da eliminare dall’altra ci sarà Etta che attraverso la connessione con M1MI vivrà con noi un’avventura ambientata in uno strano mondo denso di piattaforme e di pericoli da evitare. Potremo però, come in ogni platform che si rispetti, utilizzare bonus ed armi anche se, da quello che abbiamo potuto provare nella versione inviataci da Nekomura Games, la strategia nell’affrontare i nemici avrà un ruolo tutt’altro che marginale se vorremo proseguire in questa nuova e affascinante avventura. Per ora mi fermo qui anche se le prime impressioni su questo nuovo indie game, una volta limate alcune imperfezioni inevitabili in questa versione preliminare, sono davvero positive e sono più che convinto che Raymond Cindric saprà regalare agli estimatori dei giochi indie con un occhio di riguardo alla “old school” un titolo arcade evoluto che saprà far parlare di sé ma per i giudizi definitivi attendiamo il mese prossimo che ormai non è nemmeno così lontano !

Sito ufficiale

Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

0 commenti: