14 aprile 2013

PROJECT SILCHARDE – Uno sparatutto stealth dagli studenti dell’UPC (freeware game)

PROJECT SILCHARDE

Un altro gioco freeware direttamente dalla Spagna. PROJECT SILCHARDE è uno sparatutto in terza persona realizzato da un team di studenti dell'Università politecnica della Catalogna che pur non raggiungendo i livelli di Crysis o di Fear (e vorrei vedere…) riesce davvero a coinvolgere grazie ad un buon utilizzo dell’Unreal Engine e di meccaniche di gioco che abbracciano neppure troppo velatamente il genere degli sparatutto stealth ovvero quei giochi dove è sempre consigliabile affrontare il nemico sotto adeguata copertura. In PROJECT SILCHARDE perlustreremo un grande complesso futuristico pesantemente sorvegliato da telecamere armate e caduto in mano alle forze della resistenza.

PROJECT SILCHARDE freeware game (2)

Nel gioco controlleremo Didrik, un soldato della Coalition’s Advanced Security Squad, con la missione di proteggere il laboratorio di ricerca della Biotech da un assalto dei soldati della resistenza. Il nemico sembra aver preso possesso del mainframe centrale del laboratorio che andrà riavviato per riportarlo al funzionamento originale naturalmente eliminando nel contempo le numerose forze nemiche penetrate nella struttura.

PROJECT SILCHARDE freeware game (1)

Il nostro alter-ego digitale potrà nascondersi dietro gli angoli e dietro le strutture del laboratorio, stordire i nemici colpendoli alle spalle piuttosto che freddarli con precisi colpi alla nuca con le armi recuperate durante gli scontri. Proseguendo nel gioco (l’avventura potrà durare dai quindici ai trenta minuti) potremo utilizzare a nostro vantaggio alcune caratteristiche della speciale tuta che avremo a disposizione come ad esempio la possibilità di diventare invisibili per sorprendere ed eliminare le forze nemiche. Il gioco funziona a schermo intero a qualsiasi risoluzione video, supporta anche il gamepad ed è scaricabile a questo indirizzo insieme ad un prototipo in 2D realizzato dallo stesso team di sviluppo.

Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

0 commenti: