11 dicembre 2012

Age Of Barbarian – Quando il presente si scontra col passato (indie game)

06

Si è fatto attendere moltissimo e quando ormai pensavamo che sarebbe uscito…Beh, la data di uscita è stata rinviata di un mese ma adesso è qui e per i nostalgici dei vecchi action game a scorrimento orizzontale potrebbe essere l’occasione giusta per acquistare (in digital delivery costa solo 9.90 euro) il nuovo videogioco di Crian Soft, sviluppatore italiano con all’attivo diversi altri titoli tutti rigorosamente ispirati a classici del passato. Age Of Barbarian ci porterà in una terra devastata dal male dove il nostro dovere sarà quello di annientare i cattivi a suon di mazzate o per meglio dire di pesanti colpi di spada. Potremo impersonare due eroi: un uomo che potrebbe anche ricordarci Conan il Barbaro piuttosto che una conturbante principessa che venduta come schiava ad un lurido bastardo riuscirà a liberarsi e verrà “benedetta” dalla Dea del luogo acquisendo poteri che le doneranno una chances per superare le battaglie che l’attenderanno.

Age_of_Barbarian_Rahaan

Age Of Barbarian è un gioco pensato e sviluppato per un pubblico adulto, ricco di scene truculente, corpi nudi, e violenza esasperata ma già il bollino 18+ che campeggia sul sito ufficiale dovrebbe farci capire che non si tratta assolutamente di un gioco sviluppato per un pubblico troppo giovane. L’autore ha impiegato quasi due anni per dar vita a questa avventura ed il risultato di questo lungo tempo di sviluppo lo potremo apprezzare nella cura con la quale sono stati modellati i personaggi e le locazioni, alcune molto evocative, ricche di dettagli come ad esempio l’erba (non sempre intrisa di sangue) che si muoverà sotto i piedi dei nostri eroi piuttosto che fondali animati con cascate, uccelli che spiccano il volo e altro ancora.

Sheyna

Ma se la grafica in questo titolo veste un ruolo fondamentale per un gioco che cerca di sposare un gameplay ormai quasi dimenticato con le meraviglie tecniche di oggi va anche detto che il risultato finale non è purtroppo omogeneo come avremmo potuto sperare e anche se molto spesso rimarremo sorpresi dalla cura con cui sono stati realizzati scenari e animazioni altre volte noteremo locazioni molto meno dettagliate che nel complesso renderanno l’impatto visivo forse un po’ troppo altalenante.

01

Il motore grafico di Age Of Barbarian sembra poi essere stato spinto dall’autore al limite con sprites davvero grandi dotati di numerosi frame di animazione (anche se non sempre legati in modo ottimale tra loro) ed effetti come la simulazione delle fonti di luce e del fuoco che in alcuni frangenti faranno perdere frames al gioco rallentandolo anche su sistemi ben equipaggiati. Problemi che potrebbero essere risolti con delle patch così come il non troppo simpatico sistema di protezione che purtroppo richiederà la connessione ad internet ad ogni avvio per verificare la validità del codice prodotto fornitoci con l’installer da 2.5 GB.

03

Ma passiamo al cuore del gioco che contiene una mappa con numerosi livelli da superare attraverso un gameplay hack'n'slash a scorrimento orizzontale con un buon numero di mosse a nostra disposizione e un sacco di nemici (spesso uguali tra loro) pronti ad ucciderci in modi anche piuttosto truculenti. Ogni nemico andrà affrontato eseguendo tecniche specifiche che ci consentiranno di colpirlo al corpo, alla testa oppure con una mossa speciale tenendo però d’occhio i parametri vitali del nostro barbaro che una volta azzerati (ed in assenza di teschi che ci riporteranno al checkpoint più vicino) ci costringeranno a rifare il livello da capo (ed in caso di livelli suddivisi in più fasi a ripartire da quella iniziale).

05

Se ricordate i combattimenti con la spada del primo Prince Of Persia potrete farvi un’idea di quello che troverete in Age Of Barbarian con la differenza che in questo gioco di Crian Soft di duelli ne dovremo affrontare molti di più e che il principe di  Jordan Mechner non poteva essere sezionato o squartato come spesso succede in questo nuovo truculento indie game tutto italiano. Il gameplay viene poi completato da passaggi platform (non molti comunque) dove potremo esibire le nostre doti di saltatori e arrampicatori, da boss, mostri e ragni, che dovranno essere uccisi utilizzando determinate tecniche di difesa e di attacco e da sezioni esplorative dove i nostri eroi potranno recuperare oggetti come cibo e pozioni in grado di curare veleni e ripristinare l’energia.

04 

I nostri barbari aumenteranno anche di livello diventando sempre più letali man mano che ci spingeremo nel profondo della mappa ma cosa dire in conclusione di questa analisi di Age Of Barbarian ? Beh, il gioco a mio parere vale la cifra richiesta per gli appassionati degli action game a scorrimento nostalgici della giocabilità dei giochi di un tempo purché siano disposti ad acquistare un prodotto che propone un gameplay fondamentalmente ripetitivo come succedeva spesso (anche a causa delle limitazioni hardware che c’erano) in molti videogiochi arcade del passato. Purtroppo, pur considerando che l’autore ha realizzato codice e grafica praticamente da solo, la qualità finale di Age Of Barbarian è ancora lontana dai migliori prodotti indipendenti reperibili oggi sul web ma nonostante questo riesce a regalare numerosi momenti di pura adrenalina con un’atmosfera e una colonna sonora epica che ci invoglierà a tentare e ritentare per riuscire ad arrivare fino in fondo. I muscoli di Rahaan, poi, e le curve della giovane guerriera sono davvero un piccolo spettacolo per gli occhi ma tenete conto che io per ora lo sto giocando soltanto con Sheyna. Voto finale 7/10.   

Sito ufficiale (disponibile in DD e box dvd)

Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Io trovo che questa sia una recensione ingiusta e affrettata.
Prima di tutto la grafica, che io ho trovato dettagliatissima e ben fatta, può sicuramente tener testa a tantissimi altri titoli.
Del gameplay poi non menzioni che ci sono strade alternative e locazioni nascoste.
Inoltre il ripetitivo che vuol dire?
Tutti i picchiaduro sono "ripetitivi"!
L'importante è che sia divertente, e questo gioco lo è!
Il sistema di combattimento mi ha ricordato molto Severance Blade of Darkness, ed è un grosso complimento paragonarlo a quel titolo.
Si ispira a teanti generi ma è qualcosa di diverso!
E' un titolo differente dalla massa di giochi che c'è in giro, per me altamente da consigliare!

idealsoft ha detto...

Anonimo premesso che sono stato sempre un grande fan di Crian Soft e dei suoi giochi ho voluto sottolineare quegli aspetti che secondo me non l'hanno reso perfetto come avrebbe potuto essere. E' un gran lavoro e per gli estimatori del genere è un acquisto davvero consigliato ma, grafica a parte, tecnicamente mi è sembrato meno rifinito ad esempio del precedente gioco di Crian: B.a.d. Poi è questione di gusti e le mie critiche sono state scritte con intento assolutamente costruttivo per i futuri lavori dell'autore.

Anonimo ha detto...

Certo che una demo anche solo di un livello non mi dispiacerebbe, per vedere come mi gira e se mi convince per l'acquisto!

Anonimo ha detto...

Io ho aggiornato il computer 3 anni fa e mi gira benissimo!

Zigozag ha detto...

sembrerebbe un ottimo gioco. lo regalo a mio fratello versione dvd. sapete per caso dirmi la longevità del titolo? mi auguro duri almeno 5-6ore

Anonimo ha detto...

5-6 ore?
Io ci gioco da giorni e ancora non l'ho finito!
E' un gran bel giochino lo consiglio!