1 agosto 2012

Anna – Le oscure presenze della segheria abbandonata (indie games made in Italy)

Anna 2012-07-31 00-41-19-24

Disponibile dal 30 Luglio anche in italiano (e in moltissime altre lingue) ecco arrivare finalmente su questo blog la recensione di Anna: un gioco horror che potremmo anche considerare il biglietto da visita di un nuovo team di sviluppatori italiani, i Dreampainters. Anna è una storia ambientata in una segheria abbondonata di una località della Val D’Aosta dove, attraverso una sontuosa veste grafica 3D, ci troveremo costretti rivivere oscuri fatti accaduti nel passato in un luogo dove la realtà si fonderà quasi subito con una dimensione oscura basata su apparizioni e sanguinosi rituali magici. La magia e l’esecuzione di riti esoterici sarà la chiave di volta per scoprire, un passo alla volta, l’antica maledizione ormai impressa nei mattoni di sasso e nelle assi di legno di un luogo capace di entrare prepotentemente nella mente  e nelle ossessioni del protagonista, rapendolo quasi fino al punto da assimilarne la volontà se non addirittura la sua stessa anima.

Anna 2012-07-31 22-35-05-85

Le locazioni visitabili realizzate in 3D dagli autori non saranno molte e il verde dell’esterno della segheria verrà presto sostituito dagli ambienti oscuri e a tratti psichedelici dell’interno dell’edificio ma queste cambieranno notevolmente con l’evolversi della trama e cioè quando riusciremo a superare gli enigmi ideati dagli sviluppatori. Il gioco saprà condurci in un incubo ad occhi aperti dove dovremo essere in grado di combinare oggetti nel giusto ordine, associarli a disegni e forme che si paleseranno davanti ai nostri occhi durante la risoluzione degli enigmi ed il tutto purtroppo senza fornirci troppe informazioni o indizi su cosa fare e soprattutto perché.

Anna 2012-07-31 22-38-19-85

Questi sono a mio parere il principali difetti di Anna: la carenza di maggiori informazioni utili per poter risolvere gli enigmi senza dover cercare aiuto nelle soluzioni presenti sul web e un’interfaccia utente che a volte si rivela scomoda da utilizzare a causa di una non sempre precisa interazione sia con lo scenario che con gli oggetti utilizzabili. Ma se i difetti di questo gioco sono a mio parere piuttosto evidenti va anche detto che, anche con la soluzione aperta in una finestra sul desktop per riuscire a risolvere i puzzle più oscuri, il viaggio che Anna saprà offrirci compenserà gli 8 euro necessari per poter avere la versione completa e questo grazie a situazioni realmente in grado di inquietare il videogiocatore senza nemmeno utilizzare scene particolarmente crude.

Anna 2012-07-31 22-39-04-09

Anna saprà condurci dentro un incubo ad occhi aperti dove l’amore si fonderà con la morte con suggestivi eventi al limite del paranormale per un’esperienza che gli estimatori di questo genere non credo potranno dimenticare facilmente. Quest’ultimo aspetto è a mio parere il vero biglietto da visita di questo nuovo team di sviluppatori italiani che se riusciranno a rendere più fruibili  le loro prossime produzioni mantenendo, e magari espandendo, il loro stile narrativo potranno sicuramente affrontare a testa alta la scena indie internazionale magari rilasciando le versioni in italiano in contemporanea con quelle in inglese (e dai, un po’ di sano campanilismo ;) ).

Sito ufficiale – Anna è disponibile su Desura, Zodiac e Just Adventure

Soluzione del gioco su Adventure's Planet

Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

0 commenti: