8 gennaio 2010

FLYOUT – Sei pronto Cadetto dello Spazio ? (freeware game)

flyout1 

Il titolo mi è venuto così…di getto. Il Cadetto dello Spazio in realtà è un pilota pronto per una missione impossibile. Per fare giochi appassionanti e per regalare qualche istante di divertimento non ci vuole molto: prendiamo ad esempio un’astronave lanciata a folle velocità dentro un tunnel che potrebbe essere quello della Morte Nera o qualsiasi altra cosa vi possa ricordare…

flyout2 flyout3

Il bello dei giochi di una volta è che lasciavano molto spazio all’immaginazione: caricavi uno sparatutto sul Commodore 64 e nella tua mente potevi anche essere Luke Skywalker nella scena finale di Star Wars. Caricavi un videogioco sullo Spectrum e mentre sparavi potevi essere il capitano Kirk in missione esplorativa su chissà quale pianeta della galassia… Gli sprites erano rozzi, i nemici abbozzati ma ai comandi dell’astronave per la prima volta c‘eri tu e potevi ripetere le gesta dei tuoi eroi attraverso un personal computer che qualche anno prima avevi solo sognato. Flyout è un classico della scena freeware che fino ad ora non c’era su questo blog. Un gioco scritto col Blitz Basic che riesce a catturare lo stile di quei tempi attraverso uno scrolling verticale preciso e fluido, un game play solido e anche piuttosto originale. E poi la grafica è così splendidamente retrò. FLYOUT è stato scritto da Floppygames per la Shump-dev Autofire Competition 2007 ed è sempre pronto per risplendere sui nostri monitor. Sei pronto cadetto dello spazio ? Sei pronto ?

Download gratuito dal sito dell’autore dove troverete anche altri splendidi giochi retrò come SAUCER ATTACK, GRIDFIRE, ASTEROID BUDDIES e tanti altri.

CONTROLLI: TASTI CURSORE + Z PER SPARARE

OBIETTIVO: RESISTERE IL PIU’ A LUNGO POSSIBILE PER REALIZZARE UN PUNTEGGIO SPAZIALE.

FULLSCREEN SUPPORTATO, COMPATIBILE CON XP, VISTA e 7.

 http://www.foppygames.nl/

Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

1 commenti:

hexaae ha detto...

«Il bello dei giochi di una volta è che lasciavano molto spazio all’immaginazione»
E S A T T A M E N T E !!!
Era come l'emozione di leggere un libro coinvolgente... altro che QuickTimeEvents! :D
Inoltre c'era una varietà e fantasia infinita, non 2-3 generi come oggi...