7 giugno 2009

Lamarr is going home – Un remake in flash dedicato ad Half Life 2.

Lamarr is going home (5)

Lamarr is going home è un originale tributo ad Half Life 2 creato da Andrew Kepple. Un flash game disegnato con un delizioso stile in pixel art per rendere omaggio ad un vecchio videogioco dell’Atari 2600: Bobby is going home. Lamarr è una di quelle schifose bestie in grado di attaccarsi alla testa della preda e prenderne il controllo, quanti ne abbiamo eliminati nei giochi della Valve… Però questo è buono, è quello che il dottor Kleiner aveva modificato in Half Life 2, ed è totalmente inoffensivo tanto che veniva tenuto come animale da compagnia.

Lamarr is going home (2) Lamarr is going home (4)

Purtroppo finisce nel teletrasporto insieme a Freeman ed in questo gioco dovremo riuscire a riportarlo sano e salvo a “casetta sua”… Poverino, mica vorrete lasciarlo in giro così, finirebbe ammazzato di sicuro. Quindi, con l’aiuto dei tasti cursore lo dovrete far saltellare livello dopo livello (vi verranno fornite delle password per continuare) evitando assolutamente il contatto con i pericoli presenti sullo schermo. Potrete tentare tutte le volte che vorrete fino a che il valore di salute visualizzato in alto allo schermo non raggiunge lo zero. A quel punto il successivo errore farà terminare il gioco e per ripartire dovrete per forza inserire la password. Se avete imprecato giocando al bellissimo A Crow in The Hell non temete, qui la situazione non sarà affatto migliore. Le collisioni sono calcolate al pixel quindi dovrete fare moltissima attenzione prima di spiccare i vostri sinuosi balzi.

Vi allego un breve video dove per fortuna non si sentono le frasi che stavo dicendo mentre lo registravo. Se però vi sentite in grado di tenere testa alla situazione fate un salto nella Play Area o provatelo su newgrounds. :-)

Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

1 commenti:

Atom ha detto...

Io sono arrivato leggermente più avanti :D. Nel punto dove di sei bloccato basta saltare davanti allo zombie e tornare indetro , così se ne andrà.
Povero Lamarr , è morto ! :(