24 aprile 2009

Xenophage – I mostri spaziali della Apogee (freeware)

Xenophage_freewareUn picchiaduro che arriva dal passato e che ci racconta di un ipotetico futuro in cui i migliori lottatori della galassia si scontrano in un torneo all’ultimo sangue dove la posta in palio è addirittura la sopravvivenza stessa della specie. Un videogioco per certi versi innovativo, nel 95, con caratteristiche interessanti: Il gameplay si ispirava a Mortal Kombat (1992), ma Xenophage vantava una telecamera che allargava o restringeva la visuale a seconda della distanza dei combattenti, il motore grafico era in grado di spingere la SVGA a 640x480 (risoluzione altissima per l’epoca) ed i personaggi avevano un particolare stile di combattimento.

Xenophage_freeware (1) Xenophage_freeware (4)

Le arene erano decisamente ben disegnate (alcune dotate di elementi interattivi). Stesso discorso per gli sprites dei personaggi: Grandi e dettagliati. Questi erano in sostanza i punti di forza del picchiaduro della Apogee.

Xenophage_freeware (3) Xenophage_freeware (5)

Oggi il gioco è completamente free e perfettamente utilizzabile con l’aiuto del DosBox. Potremo così entrare ancora una volta in questo epico torneo, per difendere l’onore e cercare la gloria per nostra razza, qualunque essa sia.

Xenophage_freeware (2)

Il gioco utilizza i tasti cursore per i movimenti, per gli attacchi usa una combinazione di quattro tasti che potrete ridefinire comodamente attraverso il menù principale. Le animazioni di Xenophage non sono esattamente fluidissime, ma non è colpa dell’emulazione, era proprio il gioco così. Insomma non era allo stesso livello dei giochi a cui voleva dare filo da torcere… Ma la story, le ambientazioni, e la qualità degli sprites gli danno la chance per accendere di nuovo i pixel dei nostri monitor LCD. Consigliato agli amanti dei picchiaduro, un po’ per per puro gusto retrò e un po’ perché prendere a calci nei denti un dinosauro alieno potrebbe anche essere divertente.

Sito ufficiale

Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

0 commenti: