2 novembre 2008

Wings Of Fury 2 - Ritorniamo nel pacifico ma questa volta in 3D !

WOF2_wallpaper2_1024

Uno dei giochi più amati della piattaforma Amiga ritorna grazie all'eccellente lavoro dei Ravenlore Software: Wings Of Fury 2 è il moderno remake di un classico gioco di combattimenti aerei ambientato nella seconda guerra mondiale. Saremo a bordo di un F6F Hellcat americano e partiremo direttamente dalla portaerei USS Wasp. Il nostro obbiettivo sarà distruggere le installazioni e le basi giapponesi situate nell'oceano pacifico.

Wings_of_Fury_title 3_wings_of_fury_10

Il gioco originale presentava qualche aspetto simulativo nel controllo dell'aereo pur mantenedo comunque una forte componente arcade. L'azione di gioco si svolge con vista a scorrimento orizzontale. Attraverso i tasti cursore potemo variare la quota e la direzione dell'aereo. Ci saranno poi i tasti per azionare i carrelli e per l'accensione del velivolo. Potremo inoltre invertire la nostra rotta per tornare alla nostra base a missione completata o per fare rifornimento. In basso allo schermo vedremo stilizzata una mappa dell'area così da poter calcolare in anticipo la distanza dai nostri obbiettivi e prepararci allo sgancio delle bombe. Il nostro caccia potrà essere equipaggiato con bombe oppure missili a seconda della tattica che preferiremo seguire.

image-1

L'originale fu prodotto da Broderbund Software nel 1987 per Apple II e fu commercializzato per diversi sistemi nel 1990 tra cui l'Amiga, il commodore 64 l'Amstrad ed il DOS. La grafica dell'originale era ben disegnata in 2D ma questo remake utilizza interamente un motore di rendering 3D scalabile anche in alta risoluzione e dotato di effetti di antialiasing e bump mapping. Per questo motivo richiede un computer abbastanza recente ed una SVGA con funzionalità 3D. Il file scaricabile contiene una versione che non necessita di installazione a patto di avere installate sul vostro PC le piu' recenti directX e l'ultima versione del .NET framework. Ora non vi resta che accendere i motori e dirigervi su quel maledetto atollo pieno di installazioni giapponesi. PS. Per superare la missione dovrete farli fuori proprio tutti. Il gioco vi indica con dei messaggi in alto allo schermo la situazione dell'attacco in corso e cosa vi rimane da distruggere per poter passare a quella successiva.

Official website

Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

0 commenti: