11 novembre 2008

OpenArena 0.8.1 - Quando Quake 3 diventa freeware.

angelyss-dark

Uno dei giochi più fortunato prodotti da Id Software alla fine del secolo scorso fu Quake 3: Arena. Dopo i successi di Quake, primo gioco della Id a vantare un motore grafico totalmente 3D, e Quake 2 dove si iniziavano a vedere le meravigile offerte dalle schede 3D applicate agli FPS venne la svolta multiplayer. Quake 3 (come Unreal Tournament) aveva momentaneamente abbandonato la possibilità di giocare una storia in single player per mostrare al mondo cosa sarebbe successo unendo i progressi fatti dai motori grafici 3D con quelli delle comunicazioni ad alta velocità: Internet e ADSL.

gauntletflares

Ma Id come sappiamo bene non mirava solo a creare un gioco di successo, essendo stata per molto tempo il punto di riferimento per quanto riguardava lo sviluppo di engine 3D per il Personal Computer seppe sfruttare fino in fondo il lavoro svolto su Quake 3 rivendendo il motore grafico ad altre società di sviluppo e fu così che naquero molti altri giochi di successo creati da altre software house ma basate sul (costoso) motore grafico sviluppato dalla Id. Solo per citare i più famosi c'erano Soldier Of Fortune 2, American McGee's Alice, Jedi Kinight 2 e molti altri. Anche il motore di Quake 2 ebbe un figlio molto fortunato, il primo Half Life era infatti basato su quel motore sviluppato dalla id. Nell'agosto del 2005 il codice sorgente di Quake 3 fu rilasciato sotto licenza Open Source, e da quel momento inziò lo sviluppo di una delle migliori implementazioni derivate dal lavoro originale: Open Arena.

bfg nekoyss

E' stata rilasciata da poco una nuova versione che a differenza delle precedenti è completamente libera dagli elementi ancora sotto copyright di Quake 3. Sto parlando delle texture e degli altri contenuti multimediali quali musiche ed effetti sonori. Questi sono stati completamente e magistralmente ridisegnati dalla community che si occupa del progetto e sono stati implementati nuovi e più moderni effetti grafici nel motore di rendering che pur essendo basato ancora sulle librerie OpenGL (supportate anche dalle moderne schede video) portano l'esperienza visuale qualche passo più avanti rispetto al classico originale.

Il risultato è un FPS velocissimo e divertente (almeno quanto lo era Q3 Arena) con grafica al passo coi tempi, multipiattaforma, campagna single player (contro i bot), e neppure la fatica di installarlo (gira direttamente dalla cartella dell'archivo scompattato). La componente multiplayer è rimasta solida come una roccia vi basterà premere il tasto di refresh dei server online per trovare subito decine di persone pronte a giocare con voi. Il tutto può (deve) essere eseguito (se il vostro PC non risale ad un'epoca precedente al gioco originale) al massimo dettaglio e alla massima risoluzione supportata dal vostro driver video per un'esperienza di gioco ancora più coinvolgente. Un click sul sito ufficiale e poi ci si vede online !

Disponibile per PC,MAC,Linux - sito ufficiale

Blog Widget by LinkWithin
(Click on flag for English version)

0 commenti: